Gli 85 giorni della task force FB&Associati

È la mattina di lunedì 9 marzo quando in FB & Associati decidiamo di istituire una Task forceCovid-19, un team dedicato e focalizzato esclusivamente sull’emergenza in atto e sugli effetti che questa, verosimilmente, di lì a poco, avrebbe prodotto su tutto il sistema produttivo e sul processo decisionale.

Passano poche ore ed in serata il Premier Conte annuncia ulteriori misure – rispetto a quelle sino ad allora limitate a talune aree geografiche – per contrastare la diffusione del virus, chiudendo di fatto l’intero territorio nazionale. LItalia, suo malgrado, scopre il lockdown”.

La Task force di FB si mette subito a lavoro, molte idee, alcune da sistemare, una certezza: anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo dare una mano.

Pensiamo a come mettere a disposizione le nostre competenze e come queste possano rispondere alle nuove ed inevitabili esigenze di chi fa il nostro mestiere. L’obiettivo è fornire una guida all’interno di una produzione normativa straordinaria – fatta di ordinanze, circolari, decreti-legge, DPCM etc. – che a vario titolo, con forme ed intensità diverse, impatta trasversalmente sul mondo del lavoro e sulla vita quotidiana di ciascuno di noi.

Così, dal giorno successivo e per 85 giorni, decidiamo di aggiungere un servizio in più rispetto al nostro “ordinario”, senza chiedere nulla, a beneficio dei gruppi di interesse che professionalmente rappresentiamo e degli altri stakeholder che, a poco a poco, ne faranno richiesta.

In quasi 3 mesi abbiamo predisposto ed inviato circa 200 email di aggiornamento – lavorando spesso ”twenty-four-seven” per assicurare massima tempestività – garantendo un flusso informativo di carattere generale sulla normativa emergenziale e sulle policy in via di definizione a diversi livelli – nazionale, locale, Stati membri, UE ed extra-UE -, senza dimenticare di riportare informazioni di stampa, dibattiti online, dati sull’emergenza sanitaria, statistiche, iniziative e reazioni dei vari settori produttivi, con un recap settimanale in lingua inglese.

Abbiamo predisposto e condiviso decine di dossier di approfondimento normativo e di scenario, raggiungendo centinaia di contatti tra manager, dirigenti, professionisti del public affairs e decisori.  

La Task force “Covid-19” si è sciolta agli inizi di giugno, con la riapertura delle Regioni, nella speranza di non tornare più in attività per motivi simili.

La Task force ha rappresentato per noi un esempio plastico di lavoroagile” che ha visto impegnato un team dispiegato su 3 città e 2 nazioni, tra Roma, Milano e Bruxelles, come apice di un percorso di smart working avviato ormai da diversi anni in FB &Associati.  

I riscontri avuti hanno confermato la bontà dell’idea ed il raggiungimento degli obiettivi preposti, ma soprattutto la ricezione di un messaggio, semplice quanto sincero, che volevamo mandare: “in ogni caso, noi ci siamo!”.

Se le attività della Task force, dunque, sono giunte a compimento, resta ferma la volontà di FB & Associati di continuare ad affrontare con entusiasmo le sfide professionali che ci attendono, anticipando soluzioni, come nel caso della Task force, attraverso un percorso di crescita e sviluppo che passa dal potenziamento e dall’evoluzione del centro studi, FBLab, già oggi punto di riferimento per analisi di scenario e del contesto decisionale, al consolidamento e al rafforzamento del nostro ufficio di Bruxelles, per le attività a livello UE, alla costante crescita di FB Bubbles, la piattaforma di consulenza strategica dedicata alle campagne di advocacy.

Innovare, crescere e migliorarsi, perché parte del nostro DNA e della nostra storia.

Ad maiora!

Luca Gargano, Partner FB&Associati