Il mercato dell’illecito: un fenomeno inarrestabile?

Nel nostro Paese il mercato di merci contraffatte «fattura» ormai più di 10 miliardi di euro all’anno, «mandando in fumo» decine di migliaia di posti di lavoro. Senza contare le pesanti ricadute per l’erario in termini di evasione dei tributi dovuti: nel solo settore del tabacco, il traffico illecito ha sottratto alle casse pubbliche ben 700 milioni di euro nell’ultimo anno e il trend è in continua crescita.

Ma quali sono i fattori che incidono sulla diffusione del mercato illecito, fenomeno che oggi ha assunto ormai una dimensione internazionale, e quali gli strumenti da mettere in campo per arginarlo?

Per rispondere a questi quesiti, Japan Tobacco International (JTI) organizza il prossimo 4 dicembre una intera giornata dedicata alla lotta alla contraffazione: uno show room allestito nella cornice esclusiva del MoMeC (Montecitorio Meeting Center – Via della Colonna Antonina, 52, I piano), nel cuore del centro storico di Roma.

Con le Autorità che combattono ogni giorno il fenomeno, ospiti istituzionali, esperti e giornalisti, si discuterà della percezione e della dimensione del mercato illecito ma soprattutto si proverà a identificare gli strumenti necessari per contrastarne la diffusione.

La giornata si aprirà con un power breakfast sul valore del brand e del packaging nelle scelte dei consumatori e sull’impatto che politiche restrittive potrebbero avere sulla crescita del mercato illecito. In un forum dedicato, verrà, poi, approfondita l’efficacia degli strumenti a disposizione delle Autorità per arginare il fenomeno e le potenzialità delle nuove tecnologie messe a punto dagli esperti. La giornata darà quindi modo di discutere, insieme alle istituzioni, delle policy in grado di tutelare il più efficacemente possibile il mercato legale, salvaguardando imprese e consumatori nell’ottica di combattere l’evasione fiscale e sconfiggere un fenomeno che alimenta la criminalità organizzata e il terrorismo.