EPBD: Nuovi standard per gli edifici europei

  6 minuti di lettura

In questo documento FB&Associati-Bruxelles analizza la recente direttiva EPBD – “case green” – e le conseguenze sul nostro Paese che dovrà adeguare la normativa vigente alle nuove regole europee.

Il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’UE hanno recentemente raggiunto un accordo sulla nuova Direttiva EPBD, la Direttiva vigente sulla prestazione energetica nel settore edilizio (Energy Performance of Building Directive). L’Italia in quanto stato membro è chiamata ad adottare la nuova norma nell’ottica del rinnovamento ed efficientamento del parco immobiliare. 
Questo significa che occorrerà riscrivere in tempi brevi la norma tecnica e il quadro legislativo per ottemperare alle prossime scadenze, tra cui, fine degli incentivi alle caldaie nel 2024, di edifici pubblici a zero consumi per il 2026 e dell’adeguamento del parco immobiliare esistente per il 2033.

Continua a leggere